Groupon rifiuta Google: no all'acquisizione

Torniamo a parlare dell’acquisizione di Groupon da parte di Google: dopo la notizia circa l’offerta di Mountain View, arriva la risposta di Groupon. Un secco rifiuto.

GrouponGroupon

Pur premettendo che siamo nell’ambito di indiscrezioni e di cifre non confermate apertamente dai diretti interessati, pare proprio che la vicenda Groupon – Google sia arrivata ad un punto o almeno al primo stop.
Dopo avervi informati circa il fatto che Google è interessato all’acquisizione di Groupon, ecco la prima novità relativa alla vicenda: Groupon ha rifiutato l’offerta di circa 5 miliardi di euro.
Alla base di questa decisione ci sarebbe la previsione di crescita del sito di dealing online: stando a stime effettuate, Groupon si aspetta un aumento delle proprie entrate, tali da non rendere interessante la cifra messa sul piatto da Google. Eppure la posta in gioco era molto alta, per la dirla tutta si trattava dell’offerta più alta mai realizzata da Google per l’acquisizione di un’altra realtà aziendale.
A quanto pare però Groupon ha deciso di proseguire in autonomia o – a voler pensare con un pizzico di malizia – di voler far lievitare ulteriormente il prezzo d’acquisto. Certo è che al momento non sembrano esserci competitor finanziariamente disponibili a tal punto da poter superare l’offerta di Google, dunque il braccio di ferro – se tale continuerà ad essere – si continuerà a giocare tra i due soli protagonisti della vicenda: Google e Groupon.

Se vuoi rimanere aggiornato su Groupon rifiuta Google: no all'acquisizione iscriviti alla nostra newsletter settimanale

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*