Groupon nelle mire di Google: acquisizione vicina

Groupon è nelle mire espansionistiche di Google. Il rumors relativo a questa presunta acquisizione parla molto chiaramente dal nuovo corso della politica intrapresa da Google.

GrouponGroupon

Groupon, il sito che propone ai propri iscritti trattamenti benessere, cene, eventi vari a prezzi scontati, è finito nell’occhio vigile di Google. Secondo alcune indiscrezione l’acquisizione di Groupon da parte di Google sarebbe già cosa fatta, secondo invece altri rumors si mercanteggerebbe ancora per strappare qualche milioncino in più nella conclusione dell’affarre.
In ballo ci sarebbe una cifra che, se confermata, si aggirerebbe sui 5 milioni di euro. Il condizionale è d’obbligo, dal momento non c’è traccia di dichiarazioni in merito: si tace sia sul versante Groupon che su quello Google.
La strategia di Google è ormai chiara: rastrellare il mercato online puntando alle realtà che abbracciano più facilmente e più ampliamente molti utenti, tutti già profilati, tutti già abituati agli acquisti online e alla comparazione dei prezzi.
In questo caso, si parla di 20 milioni di utenti registrati a Groupon: una vera minieri di dati, di abitudini di acquisto ma soprattutto un database perfetto per applicare i nuovi strumenti di Google Places.
Groupon è stata inizialmente corteggiata da Yahoo!, ma l’entrata in scena di Google ha sbaragliato la potenziale concorrenza anche perchè la cifra sul piatto della bilancia è ragguardevole: se tutto ciò andasse in porto alla cifra suddetta, sarebbe corretto dire che mai prima d’ora Google ha concluso un affare ad un prezzo così alto.

Se vuoi rimanere aggiornato su Groupon nelle mire di Google: acquisizione vicina iscriviti alla nostra newsletter settimanale

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*