Google Books bloccato in America da un giudice

Google Books subisce una prima battuta d’arresto: un Giudice in America ha bloccato il progetto prima ancora che prendesse realmente forma.

Google BooksGoogle Books

Google sta lavorando da mesi al progetto Google Books, una grande biblioteca online con l’ambizione di mettere a disposizione degli utenti una miriade di libri. Se le trattative con gli editori sono andate avanti e hanno portato discreti risultati (ricordiamo che anche in Italia si è parlato di Google Books, con l’accordo con Mondadori), il gigante di Mountain View ha oggi però dovuto frenare l’avanzare del progetto per via di un provvedimento da parte di un giudice americano.
La corte di New York ha infatti stabilito che Google Books prenderebbe, rispetto ai competitor, un vantaggio troppo significativo sul mercato editoriale.
Inoltre, fermo restando il felice accordo con editori della ragguardevole cifra di 125 milioni di euro, resterebbe comunque aperta la questione relativa alle cosiddette opere orfane, cioè quelle opere per le quali non è ben chiaro a chi destinare i proventi dei diritti d’autore.
Dunque, nell’intenzione di tutelare e regolamentare tali situazioni per le quali forse si sarebbe aggirato l’ostacolo del pagamento dei diritti, il giudice Chin ha bloccato il suddetto accordo tra Google e gli editori, pur riconoscendo che l’idea alla base del progetto Google Books è meritevole: la conoscenza è un bene da diffondere e perciò digitalizzare milioni di testi rappresenta un indubbio vantaggio per tutta l’umanità.
Lo scenario che si apre, dunque, è quello della teorizzazione di un nuovo equilibrio tra la vorace onniscienza di Google e gli interessi legittimi di tutte le parti in causa, anche di quelle inconsapevoli, per così dire.
Per Google, ovviamente, il progetto è da continuare poichè si tratta di un accordo dal potenziale davvero ingente. Intanto, questo pronunciamento che arriva da un tribunale americano porta acqua al mulino di Amazon, Microsoft e i vari editori europi contrari alle mire espansionistiche di Google nel settore dei libri.

Se vuoi rimanere aggiornato su Google Books bloccato in America da un giudice iscriviti alla nostra newsletter settimanale

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*