Freelancer in Italia: domanda e offerta di lavoro si incontrano

Trovare un freelance o proporsi in quanto tale alle aziende è da oggi più semplice con la partenza anche in Italia di Freelancer. Ecco come funziona.

FreelancerFreelancer

In una fase economica cruciale quale appare quella attuale, non è semplice per un freelance proporre un progetto e vederselo accettare.
Allo stesso tempo però, anche le aziende che necessitano di professionisti per lavori determinati o per consulenze non sempre riescono ad individuare subito e con facilità la persona di cui pensano di aver bisogno.
Per fornire una soluzione e un punto di incontro tra offerta e domanda di lavoro in ambito freelance, arriva anche in Italia la piattaforma Freelancer.
Il progetto, nato nel 2004 in Australia, si è man mano ingrandito, andando oggi a contare circa 4 milioni e mezzo di iscritti in tutto il mondo.
Anche i professionisti italiani hanno accolto con favore questo nuovo strumento di proposta e di ricerca di lavoro, con 21 mila iscrizioni di singoli professionisti e con 4.500 aziende che hanno inserito richieste per un totale di circa 18.000 progetti andati a buon fine.
Il funzionamento di Freelancer è semplice ed intuitivo: dopo l’iscrizione, sarà possibile proporsi per una delle richieste pubblicate, suddivise in vari ambiti, dall’architettura alla scrittura, all’informatica e così via.

Si potrà inoltre inserire un annuncio con la spiegazione di un proprio progetto, al fine di attrarre aziende interessate.
Ancora, c’è un’altra opportunità da valutare, utile soprattutto in alcuni ambiti: si può infatti lanciare un concorso tra gli iscritti.
Se – ad esempio – si ha necessità di un logo, è possibile indire un concorso per la creazione dello stesso, specificando il compenso finale che andrà al freelance che presenterà il lavoro preferito.
In tal modo sarà così possibile ricevere più progetti, con una più ampia scelta.
La piattaforma Freelancer è già disponibile anche in italiano, dunque, e naturalmente ciò non esclude affatto che si possa rispondere ad inserzioni pubblicate in altri paesi.

Se vuoi rimanere aggiornato su Freelancer in Italia: domanda e offerta di lavoro si incontrano iscriviti alla nostra newsletter settimanale

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*