Facebook Instant Articles: tutti gli editori potranno inserire news

Tutti gli editori a partire da aprile potranno iniziare ad usare Facebook Instant Articles: di cosa si tratta?

Facebook Instant ArticlesFacebook Instant Articles

Facebook ha deciso di estendere notevolmente il nuovo progetto chiamato “Facebook Instant Articles”.
Si tratta di una piattaforma interna a Facebook stesso, tramite la quale gli editori possono pubblicare direttamente le notizie da proporre ai lettori.
Fino ad oggi questa specifica sezione del sempre più ampio social network è stata testata coinvolgendo un numero ristretto di editori – e dunque di magazine – al fine di poterne sperimentare il funzionamento e probabilmente anche le potenzialità.
Arriva oggi la notizia relativa al fatto che lo staff a capo di questo progetto di editoria in chiave social sarebbe pronto per poter estendere la piattaforma.
Si apprende infatti che c’è la volontà di coinvolgere più editori: per la precisione, proprio tutti quelli che faranno richiesta di annessione.
Un salto quantitativo decisamente molto importante che verrà presentato ufficialmente il prossimo 12 aprile, nel corso dell’annuale conferenza “F8 Conference”, organizzata da Facebook con la platea di sviluppatori.
A partire da quella data, dunque, qualsiasi editore – di qualsiasi paese, a prescindere dal fatto che si tratti di una grande o di una piccola realtà – potrà immettere le proprie news direttamente all’interno di Facebook Instant Articles.
Quali potrebbero essere i vantaggi di questa operazione?
Per Facebook una mole ingente di contenuti in più che permetterebbe agli utenti di trovare notizie tempestive senza cercare al di fuori del social network.
Per gli editori, invece, si può ipotizzare l’incontro con un pubblico di lettori molto ampio e la possibilità di fornire contenuti in maniera rapidissima.
Si apprende infatti da uno studio condotto dalla staff di Facebook che molti utenti si trovano talvolta nell’impossibilità di leggere una notizia di interesse. Capita, ad esempio, di cliccare su un link e di verificare tempi di attesa lunghi per l’accesso alla news alla sua fonte originale. Per non parlare delle pagine dei siti non ottimizzati per mobile che non consentono una lettura agevole.
Con Facebook Instant Articles, invece, tutto viene proposto senza filtri, con possibilità di inserimento di video, foto, gallerie di immagini e contenuti multimediali.
Il vantaggio per l’utente è la rapidità, sia di consultazione che di condivisione.

Per quanto riguarda il modello di business studiato, chiaramente sarà basato sugli introiti pubblicitari.
Due le strade possibili: gli editori potranno veicolare autonomamente la pubblicità ed in questo caso otterranno il 100% delle entrate così sviluppate.
Diversamente, si potrà scegliere di coinvolgere Facebook nel fornire annunci pubblicitari, andando poi a girare a Facebook una percentuale che dovrebbe essere del 30% circa.
Ipoteticamente, in sintesi, Facebook Instant Articles dovrebbe consentire di avere un maggior coinvolgimento degli utenti i quali, in tal modo, continuerebbe a restare all’interno del social network sempre più tempo.

Se vuoi rimanere aggiornato su Facebook Instant Articles: tutti gli editori potranno inserire news iscriviti alla nostra newsletter settimanale

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.