Apple: ricavi da record mentre Steve Jobs sta male

Il primo trimestre fiscale fa segnare ricavi da record alla Apple, complici gli acquisti natalizi. Ne parla lo stesso Steve Jobs, prima di allontanarsi dall’azienda per motivi di salute.

Apple, risultati da recordApple, risultati da record

Apple comunica ricavi da record per il primo trimestre fiscale e lo fa proprio all’indomani della notizia dell’allontanamento di Steve Jobs dalla scena pubblica. La personificazione stessa del brand Apple, il suo volto pubblico, ha infatti fatto sapere che le sue condizioni di salute richiedono una pausa.
Al di là della considerazione sull’aspetto umano della vicenda – ricordiamo che Jobs lotta da tempo contro un cancro al pancreas – è impossibile scindere il destino dell’uomo da quello dell’azienda, tant’è che – a notizia uscita – il titolo Apple ha avuto un calo evidente in borsa.
A risollevare le sorti dell’azionariato arriva in queste ore la comunicazione relativa ai ricavi di Apple per il primo trimestre fiscale, il lasso di tempo che – per intenderci – include anche il periodo natalizio.
E’ possibile notare un deciso +71% di ricavi, concretizzabili in 26,74 milioni di dollari e 6 miliardi di profitti. Un risultato già di per sè straordinario, tanto più se confrontato con i dati dello stesso periodo l’anno scorso: utile netto trimestrale di 3,38 miliardi di dollari e fatturato di 15,68 miliardi di dollari.
E’ stato lo stesso Steve Jobs a commentare questi numeri da record: “Abbiamo avuto un trimestre natalizio fenomenale con vendite record per i Mac, gli iPhone e gli iPad”. Sempre Jobs coglie l’occasione per parlare del futuro, confermando la prossima uscita di iPhone 4 con Verizon, prodotto che indubbiamente lancerà ulteriormente il device di casa Apple, specie sul mercato statunitense. Nel prossimo futuro della Apple si profila inoltre un nuovo orizzonte di ulteriori novità, su progetti non svelati ma definiti “molto strategici”.
Questi risultati straordinari si incrociano purtroppo con la constatazione che Jobs sta male e ciò non sta dando modo al titolo Apple in borsa di crescere come normalmente ci si aspetterebbe in presenza di tali numeri.
La paura di chi sta investendo in Apple è palpabile: lontano Jobs, fine della Apple, titolo a picco? Il sillogismo sembra insidiarsi negli indici di borsa, tuttavia c’è da monitorare l’andamento del titolo all’indomani della comunicazione di questi ricavi da record.

Se vuoi rimanere aggiornato su Apple: ricavi da record mentre Steve Jobs sta male iscriviti alla nostra newsletter settimanale

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*