Apple punta su Hulu per la tv on demand: asta aperta

Hulu è nelle mire di Apple: la sua acquisizione significherebbe per il brand della mela un deciso slancio verso i progetti relativi alla tv on demand.

Hulu, asta aperta per la sua acquisizioneHulu, asta aperta per la sua acquisizione

La Apple Tv presto potrebbe diventare realtà: a quanto pare l’azienda di Cupertino starebbe puntando decisa verso l’apertura delle trattive con Hulu, piattaforma molto nota negli Stati Uniti.
Hulu, nello specifico, veicola ogni giorno telefilm e film on demand, in maniera legale ma soprattutto in maniera gratuita per la gran parte della sua ricca offerta web based. Ore e ore di intrattenimento televisivo a fronte di un po’ di pubblicità e di qualche limite: non è possibile vedere più di cinque puntate a settimana di un telefilm, ad esempio. Limite facilmente sormontabile, con l’acquisto di un abbondamento di circa 8 dollari, cifra più che regionevole.
In questo modo Hulu permette a milioni di persone di poter guardare programmi tv e serie tv direttamente dallo schermo del proprio pc, semplicemente disponendo dell’accesso internet.
Apple, da tempo al lavoro per ampliare il catalogo iTunes anche con film e tv on demand, pare dunque aver lanciato l’amo verso Hulu, partecipando all’asta per l’acquisto.
Apple non sarebbe l’unico contendente: il primo colosso a proporsi pare sia stato Yahoo! e a quanto pare anche Google sarebbe seduto al tavolo delle trattative.
L’unica azienda ad aver esplicitamente fatto sapere di non essere più interessata all’acquisizione di Hulu è stata Microsoft.
Anche Amazon – secondo gli analisti del settore – potrebbe avere qualche interesse nell’entrare nel vortice dell’asta, anche se al momento i due più forti contendenti sembrano essere solo Yahoo! e Apple.
Siamo ancora nel campo delle probabilità e delle ipotesi: non dimentichiamo che l’ultima grande acquisione di cui ci siamo occupati – Skype nelle mani di Microsoft – ha lasciato tutti parecchio stupiti, dal momento che da Redmond c’è stato riserbo assoluto sulle trattative e poi invece è stata proprio Microsoft a spuntarla favorevolmente, rispetto ai più esposti Google e Facebook.
Non è detto che, anche per Hulu, non possa esserci qualche grande sorpresa all’orizzonte.

Se vuoi rimanere aggiornato su Apple punta su Hulu per la tv on demand: asta aperta iscriviti alla nostra newsletter settimanale

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*