App Bump acquisita da Google

L’azienda Bump Technologies, creatrice dell’app Bump, è stata acquisita da Google. Quali i possibili scenari da ora in avanti?

Bump acquisita da GoogleBump acquisita da Google

Il mondo dello sviluppo di nuove applicazioni per smartphone e tablet si fa sempre più vivace e dinamico e i grandi attori dello scenario web non si fanno sfuggire ghiotti “bottini”.
E’ di oggi, ad esempio, la notizia dell’acquisizione di Bump Technologies da parte di Google.
La comunicazione ufficiale è arrivata tramite il blog gestito direttamente dal il team Bump Technologies, a firma di David Lieb, cofondatore dell’azienda e suo CEO.
L’app Bump è longeva, non di certo una novità nel panorama delle applicazioni disponibili.
Da anni, infatti, grazie a Bump è possibile trasferire file e contatti tra due smartphone, semplicemente facendoli “scontrare”. Funzionamento leggermente diverso ma ugualmente rapido ed efficace è quello relativo all’utilizzo di Bump su postazioni fisse, come i pc.
Lo scambio di dati – sia in un caso che nell’altro – avviene infatti sfruttando la modalità wireless, praticamente in tempo reale.
L’azienda Bump Technologies ha inoltre sviluppato anche l’app Flock, utile per la condivisione di album fotografici.
Non è ancora ben chiaro a quale scopo Google utilizzerà il know how e le applicazioni appena entrate a far parte del suo paniere.

Si ipotizza che Bump in primis possa diventare un’app utile per l’utilizzo dei Google Glass.
Altro possibile scenario ipotetico è quello che andrebbe ad aprirsi con la diffusione dei nuovi smartwatch.
Bump potrebbe anche servire ad aggiornare e arricchire Android Beam, la specifica funzione attivabile per il trasferimento di dati via NFC.

Se vuoi rimanere aggiornato su App Bump acquisita da Google iscriviti alla nostra newsletter settimanale

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.